MENU

NEWS

SGUARDI

UNA SEMPLICE RIFLESSIONE

di p. Raffaele Montano, icms

 

Sguardi.
Tutti aspettiamo uno sguardo. Di amore, di affetto, di attenzione. Di tenerezza.
Lo aspettiamo come un assetato.
Lo aspettiamo in una risposta, o in un gesto. In un bacio e in una parola.
Uno sguardo che comprenda, che viaggi nelle nostre profondità e le sappia abitare insieme con noi.
Sguardi.
Come quella sera.
Io portavo Te e Tu portavi me.
In realtà, portavi più Tu me, che io Te.
“Figlio, quando partirai, eterno Amore,
della più intima corrente chi mai t'inonderà?
Padre, lascio il Tuo sguardo che s'empie di un'onda di sole,
scelgo gli occhi degli uomini
- scelgo gli occhi degli uomini, colmi d'una luce di grano”.
Scriveva così, tanti anni fa, Karol Wojtyla.
Ci genuflettiamo in cerca di attenzioni, piuttosto di guardare.
Sappiamo che solo uno sguardo può salvare il mondo:
“Allora il Signore si voltò e fissò lo sguardo su Pietro, e Pietro si ricordò della parola che il Signore gli aveva detto”. Potenza di uno sguardo.
Lì, in quella sera estiva e calda, non aspettavo altro che guardarti.
E guardando Te, in Te, ammiravo il mondo, questo nostra terra e questo nostro cielo, che Tu ci hai regalato.
Ma non c’eri solo Te, lì in quell’Ostia bianca come la luna, silenziosa e benedicente.
C’erano, ci sono tutti quelli che Tu ami.
Ci sono, sono lì, nell’Essere che risplende di Bellezza nascosta, tutti coloro che io amo. Li ho visti, uno per uno.
Ci sono i cuori di chi mi ama.
Ci sono le galassie, i tramonti rosei, i ghiacciai che si sciolgono, le covate di cuccioli di animali, le lacrime di chi non ce la fa più, gli abbracci di chi consola e piange delle sofferenze, le notti d’amore al buio, le scorribande nei quartieri assolati, le notti che non passano mai, l’attimo della creazione.
C’è l’Essere contento di sé e che si lascia ferire, per poi ogni volta risorgere.
Sguardi.
“Dio vide quanto aveva fatto, ed ecco, era cosa molto buona”.


[Photo by Zac Harris on Unsplash]

in Evidenza

GIUNGERE AL MOMENTO GIUSTO NEI LUOGHI IN CUI SI ERA ATTESI
IL PELLEGRINAGGIO: APPROFONDIMENTO, PRESA DI COSCIENZA, OPPORTUNITÀ, PROPOSITO DI MIGLIORARSI

4 PROSTITUTE PER LA SALVEZZA DEGLI UOMINI
Ecco viene il Signore Iddio, stirpe regale, uomo tra uomini, e lo vedrete ed esulterà il cuor vostro.

P. TULLIO CELEBRA LA PRIMA MESSA A BIRGI
P. Tullio Trapani, giovane palermitano di 27 anni, ha deciso di dedicare la sua vita alla Chiesa nella FCIM.

DARE SENSO AL CUORE
L’educazione affettiva e sessuale degli adolescenti: una guida per i genitori

CALENDARIO EVENTI

Area donazioni

L'Opera Nostra Signora di Fatima nata per la generosità di chi ha donato tutto per la maggior Gloria di Dio, si sostiene con il contributo libero di quanti devolvono a suo favore offerte.Chi volesse contribuire può farlo in vari modi:

Aiuta l'opera |

La Rivista ufficiale della
Famiglia del Cuore Immacolato di Maria

ABBONATI ALLA RIVISTA |

DONA ORA

Con una piccola donazione puoi riaccendere la speranza di uomini, donne e bambini in Brasile e, anche in Italia...

Dona alla fondazione

NEWSLETTER

La newsletter è uno strumento per rimanere sempre in contatto con noi e per essere sempre aggiornati sulle principali attività della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria. Iscrivendoti riceverai gratuitamente notizie brevi, links ad articoli.

Pillole di SpiritualiTà

Quando discuti o parli, nulla ha sapore per me, se non vi avrò sentito risuonare il nome di Gesù. (San Bernardo)