MENU

Spiritualità e Carisma - Opera Santuario Nostra Signora di Fatima - Birgi

Spiritualità e Carisma

Per mezzo del mio Cuore Immacolato di Maria portate Cristo al mondo

«Anch'io sono venuto come pellegrino a Fatima - ha detto Benedetto XVI il 13 maggio 2010 a Fatima - a questa «casa» che Maria ha scelto per parlare a noi nei tempi moderni. Sono venuto a Fatima per gioire della presenza di Maria e della sua materna protezione. Sono venuto a Fatima, perché verso questo luogo converge oggi la Chiesa pellegrinante, voluta dal Figlio suo quale strumento di evangelizzazione e sacramento di salvezza. Sono venuto a Fatima per pregare, con Maria e con tanti pellegrini».

«Nel nostro tempo, in cui la fede in ampie regioni della terra, rischia di spegnersi come una fiamma che non viene più alimentata, la priorità al di sopra di tutte è rendere Dio presente in questo mondo»
(Benedetto XVI, 12 maggio 2010).


Il Messaggio di Fatima e la spiritualità del Cuore Immacolato di Maria, così come è stata rivelata a Fatima dalla Vergine Maria, rappresenta il nucleo centrale del carisma della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria.
Cos'è un «carisma»? È un dono "speciale", non concesso a tutti, non essenziale alla vita cristiana, non assimilabile a un ministero. Non va confuso con le virtù cristiane o con la carità. Il carisma lascia intatta la libertà personale.
Il carisma è un dono dello Spirito Santo elargito ad una persona, perché possa dare inizio a una esperienza di fede, carismatica appunto, condivisa da altri fratelli e sorelle, per il bene della vita della Chiesa.
Quindi, il carisma è un dono "esistenziale", cioè spinge a vivere in modo più convincente la Fede cristiana: è un modo particolare di seguire Cristo nel mondo. Nel caso del carisma della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria, è un seguire Cristo come Maria, come lo amò il suo Cuore Immacolato. Per questo il motto del Movimento è: Per mezzo del Cuore Immacolato di Maria portate Cristo al mondo.

L'essenza del carisma della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria, che si manifesta poi attraverso le Opere del Movimento, come il Santuario N. S. di Fatima in Birgi, si potrebbe così sintetizzare:

a) Un rinnovato spirito di preghiera, privilegiando la recita del S. Rosario, per condurre ad una autentica conversione di vita.

b) La vita sacramentale e in special modo la frequenza ai sacramenti dell'Eucaristia e della Riconciliazione, favorendo l'adorazione eucaristica.

c) La vera devozione alla Madonna e la consacrazione al Cuore Immacolato, al fine di cooperare al suo trionfo.

d) La fedeltà al Papa e al Magistero della Chiesa.

e) La diffusione e la difesa delle verità di fede. A questo fine combattono, con ogni mezzo, gli errori del tempo.

Abbiamo una madre!

Nel Santuario il 13 Maggio si festeggia con solennità e gioia la prima apparizione della Madonna a Fatima.

...per noi e' nato un bimbo

Sabato 29 Dicembre 2018, alle ore 21.00, nel Santuario Nostra Signora di Fatima, si svolgerà la VII Rassegna Corali.
Fine Articoli
No more pages to load

CALENDARIO EVENTI

Prossimi eventi

PELLEGRINAGGIO GIOVANI A FATIMA
Il Mio Cuore Immacolato sarà il tuo rifugio

CAMPOSCUOLA ESTIVO RAGAZZI
Preparatevi a partire ragazzi!

NEWSLETTER

La newsletter è uno strumento per rimanere sempre in contatto con noi e per essere sempre aggiornati sulle principali attività della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria. Iscrivendoti riceverai gratuitamente notizie brevi, links ad articoli.

Area donazioni

L'Opera Nostra Signora di Fatima nata per la generosità di chi ha donato tutto per la maggior Gloria di Dio, si sostiene con il contributo libero di quanti devolvono a suo favore offerte.Chi volesse contribuire può farlo in vari modi:

Aiuta l'opera |

La Rivista ufficiale della
Famiglia del Cuore Immacolato di Maria

ABBONATI ALLA RIVISTA |

DONA ORA

Con una piccola donazione puoi riaccendere la speranza di uomini, donne e bambini in Brasile e, anche in Italia...

Dona alla fondazione

Pillole di SpiritualiTà

Buttiamoci ai piedi del Signore e supplichiamolo perché ci restituisca la sua amicizia e ci ristabilisca in una magnifica e casta fraternità d'amore. (San Clemente I, papa)